DIO È MORTO - Pierpaolo Infante (cronache grafiche 2017)


ARTISTA:
Pierpaolo, razza umana, novanta chili, calvo, Infante, trent’anni, quarantatré di piede, mezza vita a suonare, l’altra metà a dipingere, molti chilometri, pochi attimi, molta birra, molte domande, mai una risposta, molto fumo per niente, molti Mercoledì sera senza speranze, Primavera all’aperto e poi l’Estate appiccicata addosso, violenza, noia, cattiveria, la natura unica maestra, abbiamo affogato la felicità e la tristezza sempre a galla, molto rock’n’roll, pezzi di vetro, sangue a fiumi manco fosse vino, io solo alle quattro del mattino.